Frati e laici insieme in cammino

Sabato 1° ottobre un gruppo di 56 persone della parrocchia di S. Francesco è partito insieme a fr. Tiberio per un Pellegrinaggio Giubilare nei luoghi degli ultimi anni di vita di S. Antonio.

L'iniziativa ha coinvolto frati e laici delle comunità parrocchiali francescane del nord Italia, ed è bello ricordare che è stata pensata e voluta dal nostro compianto p. Enzo.

La prima destinazione è stata il santuario di Camposampiero, dove Antonio ha avuto la visione di “Gesù Bambino, nato a Betlemme”. Qui si è vissuta l'esperienza del perdono, attraverso una liturgia penitenziale guidata dalle stesse parole del Santo, fervente sostenitore della confessione come via di accesso alla Grazia di Dio.

La seconda sosta è stata presso Arcella, santuario del Transito, dove Antonio morente ha avuto la visione di Dio, sperimentando su di sé quell'abbraccio della misericordia divina che ha trasformato tutta la sua esistenza terrena in luce. In questa esperienza dell'illuminazione sono state rinnovate le promesse battesimali. Sempre all'Arcella, i parrocchiani di S. Francesco hanno fatto una sosta al cimitero per visitare la tomba degli amati p. Enzo e pp. Bruno.

Infine, è stata la volta della Basilica del Santo, dove si è vissuta l'esperienza della gloria con l'ingresso attraverso il passaggio della Porta Santa e la celebrazione eucaristica. All'uscita della Basilica, è stato distribuito il tradizionale pane benedetto di S. Antonio.