Dopo 8 anni di presenza a Trieste, mi è stato ora chiesto di togliere l’ancora e salpare verso l’Oceano Atlantico, attraccando a Lisbona (Portogallo), dove i Frati Minori Conventuali hanno una comunità in zona Chelas, quartiere di periferia, dove brulicano tante famiglie povere di diverse nazionalità: dall’America Latina, dall’Africa e dall’Asia.

E’ la terra dove è nato il nostro s. Antonio! Qualcuno, divertito, afferma giustamente che io faccio il viaggio opposto: lui ha evangelizzato l’Italia del nord, e io vado ad evangelizzare la sua terra natia.

Pur nel rammarico di dover lasciare questa bella comunità e città, mi sarà gradito ringraziare il Signore con voi per quanto abbiamo vissuto insieme, in un cammino di fede e di carità.

A seguire, ci sarà un momento di agape nel cortile del Franciscanum per potervi salutare personalmente, seppur velocemente. Chi volesse contribuire con qualche torta salata o dolce, può portarli il giorno stesso, prima della messa, in Franciscanum. GRAZIE!